PRIN 2020

Il Ministero dell'Università e della Ricerca (MUR) ha pubblicato il bando PRIN 2020.

La dotazione complessiva disponibile per l’anno 2020 è pari a circa 179 milioni di euro.

Di questi, circa 18 milioni sono riservati a PI di età inferiore a 40 anni alla data di pubblicazione del bando (29 ottobre 2020).

Per gli anni 2021 e 2022 il Ministero provvederà all’apertura annuale di finestre per la presentazione di progetti nell’ambito della presente unica procedura di finanziamento, da definirsi con avvisi integrativi, che confermeranno la disponibilità del finanziamento e potranno prevedere adeguamenti della disciplina del presente bando. La presentazione dei progetti nell’ambito degli avvisi integrativi per gli anni 2021 e 2022 avverrà da parte di professori/ricercatori di ruolo a tempo indeterminato in atenei statali o non statali, o di ricercatori di ruolo a tempo indeterminato di EE.PP.RR., che non risultino titolari (come PI o responsabili di unità) di progetti PRIN del bando immediatamente precedente.

Non ci sono impedimenti per la partecipazione al bando PRIN 2020 per coloro che fossero risultati vincitori, come PI o responsabili di unità locale, di un bando PRIN 2017.

 

I progetti possono affrontare tematiche relative a qualsiasi campo di ricerca nell'ambito dei seguenti tre Macrosettori ERC:

  • Scienze della vita (LS)
  • Scienze fisiche, chimiche e ingegneristiche (PE)
  • Scienze sociali e umanistiche (SH)

 

I soggetti ammessi a presentare la proposta progettuale (cosiddetti Coordinatori scientifici o Principal investigator), sono i professori/ricercatori di ruolo a tempo indeterminato in atenei statali o non statali, o i ricercatori di ruolo a tempo indeterminato di enti pubblici vigilati dal MUR, o i ricercatori a tempo determinato RTD-B che abbiano ottenuto la valutazione positiva prevista dal comma 5 dell'articolo 24 della legge 240/10 a seguito del possesso dell'abilitazione scientifica nazionale.

 

Il costo massimo di ciascun progetto è di € 1.200.000,00 ed un numero di unità di ricerca da 1 a 5. Nel caso in cui siano previste  più unità di ricerca, esse devono necessariamente afferire  a diversi atenei/enti tra quelli ammessi al bando.

 

Ogni domanda prevede due componenti distinte:

•          parte A, il modulo amministrativo: contiene una sintetica descrizione della proposta, l’indicazione del PI e di tutti gli eventuali responsabili di unità, nonché del sostituto del PI in caso di impedimento dello stesso alla prosecuzione dell’attività di coordinamento del progetto da individuarsi tra i responsabili delle unità di ricerca, l’indicazione del settore e sotto-settore ERC in cui si colloca la ricerca, una o più parole chiave e infine gli aspetti economici del progetto

•          parte B, la proposta di ricerca, composta di due parti:

- parte B1 per la descrizione dettagliata di progetto

- parte B2 per curriculum vitae e pubblicazioni (massimo 20) del PI e degli eventuali responsabili di unità,

I progetti, di durata triennale, dovranno essere redatti in lingua inglese; a scelta del proponente, può essere fornita anche una ulteriore versione in lingua italiana.

 

Il processo di valutazione è stato  modificato rispetto al Bando 2017 in quanto non si procede alla valutazione in due step (preliminare del PI e successiva del progetto di ricerca), ma è prevista una valutazione in un'unica fase con criteri che ponderano il valore complessivo della proposta progettuale, rappresentato anche dalla valutazione dell’Eccellenza del Principal Investigator, dei responsabili delle unità locali (se previste) e dell'intera compagine di ricerca (per un massimo di 10 punti su 100)

 

Bando e Documentazione

Bando Prin 2020 - Decreto Direttoriale n. 1628 del 16 ottobre 2020

Facsimile Prin 2020 - inglese - documento aggiornato al 6/11/2020

Facsimile Prin 2020 - italiano - documento aggiornato al 6/11/2020

FAQ - 1º elenco - Prin 2020 - documento aggiornato al 2/11/2020

 

Materiali utili

File per simulazione Budget

Slide presentazione Bando PRIN 2020

 

Scadenze

  • Apertura della presentazione domande: 25 novembre 2020 ore 15:00
  • Scadenza della presentazione domande: 26 gennaio 2021 ore 15:00
  • Sul sito http://prin.miur.it sono resi disponibili tutti gli allegati al presente bando e il fac-simile per la presentazione delle domande (la modulistica compilabile è resa disponibile a partire dalle ore 15:00 del 25 novembre 2020).

 

----

Si ricorda, come per tutti bandi a cui si partecipa a nome dell'Università degli Studi di Camerino, l’importanza di interagire con il personale amministrativo dell’ufficio dell’Area Ricerca.

Area Ricerca Trasferimento Tecnologico e Gestione Progetti
UNICAM - Università degli Studi di Camerino  
Via Gentile III da Varano - 62032 Camerino MC (Italy)
Tel. 0737/402449